30 Marzo 2019

Comunicato stampa #7

Pedersoli ancora al comando del 43° Rally 1000 Miglia. Fontana out per una toccata su “San Michele”

Mattinata di grande spettacolo nell’appuntamento di apertura del Campionato Italiano WRC. Luca Pedersoli guida con la Citroen DS3 WRC davanti ad un ottimo Simone Miele e ad un consistente Marco Signor. Corrado Fontana out per una toccata sulla PS5. Carella strepitoso in R5.

Brescia, 30.03.2019 – Mattinata densa di emozioni al 43° Rally 1000 Miglia, appuntamento di apertura del Campionato Italiano WRC. L’evento bresciano organizzato dall’Automobile Club Brescia anche oggi ha visto la supremazia di Luca Pedersoli e Anna Tomasi sulla Citroen DS3 WRC, che al termine del primo giro sulle prove di “Pertiche”, “Provaglio Val Sabbia” e “San Michele” sono ritornati a Salò con una leadership di +13.7 secondi su Simone Miele.

Il pilota lombardo sulla Citroen DS3 WRC della Giesse Promotion ha segnato il miglior tempo sulla PS5 ma deve recriminare per un testacoda sulla PS4 “Provaglio Val Sabbia” che gli è costato almeno 15 secondi e che lo vedrebbe in questo momento in una situazione completamente diversa. Al terzo posto è Marco Signor, che con Patrick Bernardi ha chiuso una mattinata costante sulla Ford Fiesta WRC della Sama Racing, anche se come ha ammesso al Parco Assistenza di Cunettone, il passo è ancora da migliorare rispetto alle reali potenzialità del pacchetto. Signor è a +17.7 secondi e a soli 4 secondi da Miele.

Strepitoso invece l’incedere di Andrea Carella sulla Skoda Fabia R5 di Munaretto ex Scandola. Sicuramente atteso alla vigilia, Carella ha guidato con una determinazione e un’efficacia assolutamente degne di nota a bordo della vettura di Mlada Boleslav, e a metà giornata è quarto assoluto a +29.6 e primo in classe R5.

Ancora in classifica al quinto posto, ma formalmente fuori dai giochi Corrado Fontana e Nicola Arena, sulla Hyundai i20 WRC NG della Bluthunder Racing. Il pilota comasco stava recuperando il distacco patito ieri per le difficoltà sulla SSS1 “Città di Salò”, ma dopo la vittoria della PS4, nella discesa della PS5 verso Gardone Riviera ha perso il posteriore della WRC coreana e ha pizzicato il muro, staccando ruota e sospensione posteriore sinistra. Il driver HMI è comunque arrivato al riordino di Gardone, ma solo per constatare che il suo Rally 1000 Miglia si sarebbe fermato lì, e difatti non si è presentato al CO 5C in ingresso al Parco Assistenza di Cunettone.

Dietro a Carella ecco quindi un super Corrado Pinzano, sulla Skoda Fabia R5 della New Drivers Team affiancato da Marco Zegna. Il pilota di Biella, vincitore poche settimane fa al Benacus Rally sull’altra sponda del Lago di Garda, ha sicuramente dimostrato un ottimo passo con la Fabia della PA Racing e sapendo di avere ancora margine proverà sicuramente a farsi sentire nei confronti di Carella per la classe R5, anche se il distacco è attualmente di 10 secondi secchi. Menzione particolare anche per Matteo Daprà e Fabio Andrian sulla Hyundai i20 R5 della GDA Communication, settimo assoluto alla prima volta in carriera con una vettura di questa categoria.

Nella numerosa R2B guidano di misura Carminati-Gelmini (Peugeot 208 R2B/RXTeam), in S2000 bello il confronto tra Benvenuti-Manfredi (Peugeot 207 S2000/La Superba) e Andriolo-Menegon (Peugeot 207 S2000/La Superba) staccati di soli 5.4 secondi, mentre in S1600 guidano Montini-Belfiore (Renault Clio S1600/RXTeam).

La gara proseguirà ora con il secondo giro, sempre su “Pertiche” alle 15:35, “Provaglio Val Sabbia” alle 16:30 e “San Michele” alle 17:10. L’arrivo sul Lungolago Zanardelli alle ore 18:10.

Bello il contorno di passione in questa prima parte della giornata, grazie anche all’attenzione dell’Automobile Club Brescia che ha lavorato con dedizione per attrezzare le prove speciali e sistemare il posizionamento del pubblico in concerto con la Federazione sportiva ACI Sport. Sempre nell’ottica di questa importante collaborazione, da segnalare che nel corso della giornata di ieri il Direttore di Gara è intervenuto con un Comunicato Ufficiale attribuendo una sanzione di 2.000 Euro ciascuno e una penalità di 2 minuti ad un equipaggio che i Carabinieri di Vestone hanno segnalato per infrazione al Codice della Strada, riportato da Verbale, nel corso delle ricognizioni sul percorso di giovedì. Un segnale importante circa l’attenzione alla sicurezza e al territorio da parte dell’Automobile Club bresciano e di tutto lo staff coinvolto nell’organizzazione del Rally 1000 Miglia 2019.

04 Settembre 2021

Stefano Albertini e Danilo Fappani firmano il 44° Rally 1000 Miglia

03 Settembre 2021

Crugnola primo leader dopo la SPS1 “Cave di Botticino”

Con il patrocinio di
Regione Lombardia
Regione Lombardia - Il Consiglio
Provincia di Brescia
Comune di Montichiari
Comune di Barghe
Comune di Botticino
Comune di Capovalle
Comune di Idro
Comune di Mura
Comune di Pertica Alta
Comune di Pertica Bassa
Comune di Provaglio Val Sabbia
Comune di Vestone
Comune di Vobarno